Fiera Milano - 02 48011707 | Bovisio Masciago - 0362 559250 info@agentigenerali.it
Seleziona una pagina

ATTI VANDALICI ED EVENTI SOCIOPOLITICI

atto vandalico

Molti contratti assicurativi incorporano questo tipo di garanzia che offre la riparazione del proprio veicolo nel caso in cui ignoti compiano atto di danneggiamento del bene altrui, nello specifico, il proprio veicolo. In primo luogo è bene sapere la differenza tra una voce e l’altra di polizza, anche se i contratti migliori incorporano entrambe le voci assicurate.

Gli Atti Vandalici sono il semplice atto da parte di ignoti di danneggiare il veicolo altrui, fuori da contesti di particolare significato. L’Evento Sociopolitico, invece, seppur ripercorra il medesimo atto, s’inquadra però in un contesto per cui certi atti avvengono e riguardano in genere manifestazioni con carattere politico, sindacale, religioso o altro. Per cui, se il veicolo si trova proprio nell’essere danneggiato in questo tipo di contesto, è indispensabile che la garanzia comprenda anche i “sociopolitici” che non sono gli atti vandalici.

Per aprire una denuncia di sinistro è indispensabile fare regolare denuncia alle Autorità del danno subito (è un reato penale quanto subito da ignoti) e dopo è possibile portare il veicolo a riparare. In genere, le polizze prevedono degli Scoperti e Franchigie per questo genere di eventi, ovvero, una percentuale del danno a carico dell’assicurato con un minimo che spesso è all’incirca di 200/250 euro.

Grande rilevanza, inoltre, è data dalla clausola contrattuale che riguarda il Valore a Nuovo o meno, in pratica se la polizza è a Valore a Nuovo, la sostituzione dei pezzi di ricambio occorrenti viene considerata al 100%, ovvero senza togliere il degrado d’uso. Nel caso sia a Valore Commerciale, i pezzi sostituiti saranno rimborsati tenendo conto che il valore di quelli usati è nettamente inferiore ad un pezzo nuovo e quindi l’assicurazione rimborserà tenendo conto di questo. La Manodopera, invece, è sempre risarcita senza degrado.

E’ questo il motivo per cui in certi casi è meglio rivolgersi a Centri  di Riparazione Convenzionati con la propria Compagnia Assicurativa che sappiano meglio consigliare l’assicurato su come procedere alla riparazione evitando spiacevoli fraintendimenti sul risarcimento. Infatti molti Carrozzieri trovano più semplice cambiare un pezzo piuttosto che ripararlo, ma è bene che l’assicurato sappia come poi verrà gestita la relativa liquidazione del danno.

Dario T.

da | Gen 15, 2019 | Auto, Sinistri

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *