animali domestici
In occasione della giornata Mondiale del gatto (17 Febbraio) non poteva mancare un articolo sui nostri “Amici animali a 4 zampe” e su come possiamo tutelare Noi e Loro da piccoli incidenti che possono causare a Terzi.

Si sente molto spesso parlare erroneamente di polizze assicurative di Responsabilità Civile del cane o animali domestici. È tuttavia qualcosa che arriva veicolato dai mass-media in occasione di avvenimenti di cronaca cruenti in cui un animale fa del male a qualcuno.

A parte i tristi episodi che spesso portano alla ribalta il tema, è il caso invece di parlare dei nostri amici a “4 zampe” in senso più familiare, alludendo al fatto che oramai sono sempre di più le famiglie italiane che ne possiedono almeno uno. Sempre di più cani, gatti, furetti, uccellini, criceti e anche … serpenti, sono entrati a far parte della nostra vita e sono diventati componenti autentici della famiglia. Pertanto come per i nostri figli è necessario tutelarsi dal fatto che per nostra “non perfetta” custodia, possano provocare danni a terze persone, anche semplicemente attraversando una strada e causando magari un incidente.

La copertura assicurativa che tutela il Capo Famiglia (in quanto responsabile comunque) dal dover risarcire danni per colpa dei figli minori e per la custodia di animali è la polizza Responsabilità Civile che di norma fa parte del contesto della nostra polizza della casa. Questa rappresenta, con una spesa veramente contenuta, un’ottima copertura che tutela la famiglia anche da altre situazioni non riguardante direttamente i casi sopra elencati. E così dalla bicicletta al mono pattino, dal Wind surf al pedalò, questa copertura ci tutela per i danni che possiamo involontariamente fare ad altri.

Ma torniamo agli amici “4 zampe”. Molte compagnie, soprattutto per i cani, tendono a fare pagare un sovrapprezzo per razze ritenute “più pericolose”. Mi riferisco ai cani. Altre polizze, parlando genericamente di custodia di animali, non creano limitazioni di sorta sul tipo di animale, sia domestici che non, e comunque a condizione ovviamente che non siano esclusi esplicitamente in altre parti del contratto e che per Legge possano essere tenuti in casa. Per cui nessuna passeggiata con pantera al guinzaglio! Per tutto il resto tuteliamoci in modo semplice ed economico, ma con un’efficacia davvero ampia e di grande valore, semplicemente con la polizza RC del Capo Famiglia.

Dario T.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *